MARANO – Maxi operazione dei carabinieri nel Napoletano. Sette aziende sequestrate, 22 indagati, 11 aziende oggetto di perquisizione. E’ il siultato dell’operazione condotta dalla DDA di Napoli contro il racket del “caro estinto”.

Tra le aziende passate al setaccio dai detective anche anche la “Eredi Cesarano”, che ha organizzato le pompose esequie romane di un importante componente del clan Casamonica, Vittorio Casamonica, con tanto di carrozza trainata da sei cavalli, tra le ditte sequestrate dai carabinieri che, secondo la DDA di Napoli, avvalendosi di aziende compiacenti, aggiravano l’interdittiva antimafia. La Eredi Cesarano venne raggiunta dal provvedimento tre anni dopo il funerale show che si celebrò nel 2015.

Le società sequestrate sono ritenute riconducibili a una famiglia del Napoletano, i Cesarano, secondo gli inquirenti in stretto legale con le le cosche mafiose “Nuvoletta” e “Polverino” di Marano di Napoli.

Complessivamente sono sette le ditte funebri sequestrate dai carabinieri di Marano di Napoli e dei Nuclei Investigativi di Napoli e Castello di Cisterna, che ora saranno gestite da un amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Napoli.(ANSA)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments