NAPOLI – Nella mattinata odierna, gli agenti del Commissariato San Ferdinando e personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Napoli – Nucleo PG, con il supporto del Nucleo Sommozzatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno effettuato un servizio straordinario finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nella zona di Mergellina.

Nello specifico, gli operatori hanno scoperto che un’area demaniale sulla banchina del porticciolo di Mergellina era stata occupata abusivamente da tre persone che utilizzavano la stessa come base logistica per l’attività di noleggio di imbarcazioni da diporto e attrezzature balneari.

Ancora, gli operatori hanno rimosso un sistema di ancoraggio, dell’ampiezza di circa 300 mq. posto nello specchio d’acqua adiacente al molo ubicato presso la rotonda Diaz, a cui erano legati ben 17 imbarcazioni.

Pertanto, tre napoletani di 61, 32 e 42 anni sono stati denunciati, secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione, per abusivo utilizzo della autorizzazione alla navigazione temporanea e inosservanza di limiti alla proprietà privata; inoltre, il 61enne e la 32enne sono stati denunciati anche denunciati per invasione di terreni o edifici, mentre l’area occupata abusivamente è stata sottoposta a sequestro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments