tribunale-3443

NAPOLI – Dopo il processo per direttissima torna in libertà il ragazzo che aveva aggredito un carabiniere con un pugno nella giornata del 16 novembre.

Il giovane di 21 anni era a bordo di un treno della linea Cumana quando gli è stato intimato da un carabiniere di indossare la mascherina, il ragazzo ha reagito però prendendo a pugni il militare che ora è ricoverato al Cardarelli per aver riportato una frattura del setto nasale.

Al 21enne è stato convalidato l’arresto ed è stato condannato ad otto mesi di reclusione ma con pena sospesa e senza nessuna misura cautelare.

“Ci sembra incredibile che un carabiniere finisca in ospedale e che il suo aggressore sia a piede libero. Se si ragiona in questo modo le città si riempiranno di violenti e di delinquenti, come già sta avvenendo, mentre i tutori della legge e la gente onesta ne pagherà le conseguenze, questo è assurdo. Chiediamo che i violenti paghino con la reclusione immediata.”- sono le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments