Morte Davide Natale, la Procura ipotizza omicidio colposo (VIDEO)

    0

    NAPOLI – La Procura della Repubblica di Napoli ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo in relazione alla morte dello studente di ingegneria Davide Natale, 21 anni, schiacciato da un grosso pino che ieri pomeriggio a causa del forte vento si è abbattuto su via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoi, proprio mentre stavano passando Davide e un collega d’università.

    50 alberi crollati in tutta la città di Napoli, pavimentazione del lungomare sradicata e conseguenti voragini, strade chiuse per il rischio di crollo calcinacci. Si fa presto a dare la colpa al maltempo.

    Del resto Napoli non è abituata a raffiche di vento oltre i 130km orari.

    La cura del verde cittadino però è materia del comune di Napoli, delega tra l’altro finita nei poteri del sindaco, Luigi de Magistris, solo una settimana fa come conseguenza dell’ennesimo rimpasto di giunta che ha visto l’estromissione dalla squadra di governo cittadino l’assessore delegata alla cura del verde urbano.

    E quindi anche degli alberi. Anche piazza municipio, dove si trova la sede del comune, non è stata esente dagli effetti del maltempo. L’ingresso principale di palazzo san giacomo è stato completamente transennato dopo la caduta di alcuni calcinacci e così risulta uno degli alberi che si trovano nel piazzale.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments