CONTROLLI MOVIDA

NAPOLI – Nonostante gli appelli e lo spettro di un nuovo lockdown a causa di comportamenti scellerati da parte di una fetta di popolazione la movida continua con feste e serate senza mascherina tra drink e assembramenti pericolosi. Nel week end numerosi i controlli nella zona di Mergellina, Chiaia centro Storico e al Vomero.

Gli agenti del Commissariato San Ferdinando, dell’Ufficio Prevenzione Generale, della Sezione Polizia Stradale, della Polizia Locale e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il supporto delle Unità Cinofile antidroga e del Reparto Mobile di Napoli, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona degli chalet di Mergellina e nelle vie della “movida” cittadina.

Nel corso dell’attività sono state identificate 133 persone di cui 22 con precedenti di polizia; sono state controllate 71 autovetture e contestate 8 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente e mancata copertura assicurativa.

Inoltre, gli operanti hanno effettuato controlli a tre bar, in via Caracciolo e in via Mergellina, in cui hanno verificato la presenza delle prescritte autorizzazioni amministrative.
Quattro sanzioni a persone prive di mascherina, tre locali multati, tre arresti e otto denunce.

E’ il bilancio dei controlli sulla movida svolti, anche sotto una pioggia battente, dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli che in città hanno controllato oltre 500 persone.

Un discobar della zona portuale è stato sanzionato per violazione della normativa anti-contagio.

Il titolare non aveva predisposto i controlli obbligatori necessari alla misurazione della temperatura corporea. All’interno del locale non rispettata anche la norma sul distanziamento dei clienti. Ancora nell’area del porto, un club è stato sanzionato con una multa di mille euro per non aver rispettato l’ordinanza comunale che impone l’interruzione della musica entro le 2 di notte.

I controlli saranno intensificati anche nei prossimi giorni.

Stanotte gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato e dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Cesare Rosaroll per segnalazioni di assembramenti in strada.

Una volta sul posto, i poliziotti hanno visto numerose persone all’esterno di un circolo ricreativo e, non senza difficoltà, sono riusciti a farle allontanare mentre all’interno dei locali hanno accertato che i presenti non utilizzavano la mascherina e non rispettavano il distanziamento sociale.

Per tale motivo, il gestore è stato sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 con la chiusura per 5 giorni.

Movida sicura l’obbiettivo dei Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania che, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, hanno presidiato la città di Frattamaggiore.

Ispezionati i locali notturni abitualmente frequentati da giovani e giovanissimi: oltre 130 le persone identificate – 45 di queste già note alle ffoo, 54 i veicoli controllati. Per automobilisti e motociclisti scorretti elevate contravvenzioni per oltre 16mila euro: numerose le sanzioni per guida senza casco e per mancanza di copertura assicurativa.

Sorpresi e multati due “centauri” che guidavano scooter di grossa cilindrata mentre inviavano messaggi dal loro smartphone. 7 i veicoli posti sotto sequestro.

Denunciato un 47enne del posto per contrabbando di TLE e segnalati alla Prefettura 2 giovani assuntori di stupefacenti. I controlli continueranno per l’intera settimana.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments