coltello-accoltellamento

NAPOLI – Tenta di uccidere la ex fidanzatina con un fendente alla gola. E’ successo a Napoli, dove un 17enne ha accoltellato una ragazzina in Piazza Plebiscito.

Il ragazzo le aveva dato appuntamento per rivedersi e parlare ma all’ennesimo rifiuti la ha avvicinata e le ha provato a tagliare la gola.

Fortunatamente la giovane ragazza si è salvata. Raggiunti i carabinieri presenti in piazza ha chiesto aiuto. Accompagnata in ospedale ne avròà per fortuna per una decina di giorni. La ferita non era profonda ed è stata suturata facilmente. Sarebbero bastati pochi centimetri perché la lama recidesse la giugulare.

I carabinieri hanno rintracciato a casa il ragazzo che nel frattempo si era liberato degli abiti sporchi di sangue. Arrestato è stato portato via ed interrogato dal magistrato.

Per lui l’accusa è gravissima: tentato omicidio. Rinvenuta e sequestrata l’arma utilizzata.

“Chiediamo il massimo della pena prevista per l’aggressore. Addirittura si era già disfatto dell’arma e degli indumenti. A 17 anni è già un criminale maturo, si tratta di un soggetto che è stato “educato” a vivere e comportarsi così e non teme le conseguenze delle sue azioni. Si tratta di una violenza ingiustificata, immotivata e barbara, ha aggredito per uccidere, non possono essere trovate scusanti. Bisogna fermare questa ondata crescente di violenza nelle nostre strade prevedendo un‘intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine e la tolleranza zero.”- ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments