NAPOLI – Francesco Pio Maimone, un 18enne incensurato è morto stanotte in un agguato intorno alle 2.00 nel centro di Napoli, mentre si trovava di fronte allo chalet “Da Sasà” a Mergellina.

A quanto pare a generare l’omicidio ci sarebbe stato un piede pestato involontariamente dalla vittima al suo aggressore.

Secondo quanto emerge dalle indagini, dopo il piccolo incidente gli animi tra due gruppi di ragazzi si sarebbero subito accessi e dalle parole si è passati direttamente alle armi, senza neppure passare per schiaffi e pugni.

Francesco Pio è stato raggiunto da diversi proiettili al petto e all’addome.

Il giovane è stato trasportato all’ospedale Pellegrini da alcuni conoscenti, ma purtroppo è arrivato già morto.

L’intervento della volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli è avvenuto intorno alle 2.20 in seguito a una segnalazione.

La salma è stata sequestrata e si attende l’autopsia.

I sicari lo avrebbero colpito con un revolver.

È il secondo agguato che capita nella stessa zona a distanza di pochi giorni, proprio la notte del 12 marzo un 19enne Antonio Gaetano era rimasto ferito gravemente.

Le indagini sono state affidate alla Polizia di Stato che sta lavorando per ricostruire la dinamica.

La giovane vittima non risulta essere legata a contesti di criminalità organizzata.

Il padre del 19enne risulta essere un pregiudicato per reati associativi, rapina, e truffa.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments