NAPOLI – “Negli ultimi tempi, uno dei problemi che maggiormente affliggono il quartiere collinare partenopeo del Vomero è determinato dalla presenza di numerosi dissesti lungo marciapiedi e carreggiate, che costringono pedoni e automobilisti a delle vere e proprie gincane, in attesa di lavori di manutenzione, richiesti a più riprese ma che poi tardano a essere eseguiti – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione Vomero, il quale da tempo segnala alla pubblica amministrazione i disagi patiti dai passanti e dagli utenti dei mezzi a due e a quattro ruote per lo stato disastroso di molte arterie della municipalità collinare, piene di buche e di avvallamenti anche attraverso un gruppo fondato su Facebook dall’emblematico titolo “Buche partenopee: vedi Napoli e poi…cadi”, che conta oltre 1.800 iscritti -.

Tra queste strade c’è anche via Morghen, una delle più belle e antiche arterie del Vomero che versa però da tempo in uno stato di degrado e d’abbandono, più volte segnalato senza alcun riscontro operativo da parte degli uffici comunali competenti “.

“Stamani – sottolinea Capodanno – , come segnalatomi da alcuni residenti, finalmente sul marciapiede posto di fronte alla casa comunale, nei pressi dell’incrocio con via Scarlatti, si sono visti gli operai dell’impresa incaricata dall’amministrazione comunale per un intervento teso a eliminare un avvallamento che era stato segnalato in un tratto di quel marciapiede.

Ma invece di provvedere a rimuovere il tratto di pavimentazione interessato, in cubetti di porfido, eliminare il dissesto ripianando il sottofondo e infine risistemare l’acciottolato, ci si è limitati ad effettuare una colata di nero asfalto, della tipologia abitualmente usata per le carreggiate.

Un vero e proprio rappezzo, che ha fatto storcere il naso a più di una persona per lavori eseguiti con modalità, a dir poco, discutibili e con risultati che sono risultati un vero e proprio pugno nell’occhio “.

“Sicché – ironizza con amarezza Capodanno – l’antica strada vomerese è stata di fatto trasformata in vera e propria arteria double-face, con una pavimentazione del marciapiede a mo’ di scacchiera, parte in cubetti grigi e parte in asfalto nero. Un nuovo modello di arredo urbano, esteticamente, a dir poco, sgradevole, che ci auguriamo non venga esportato anche altrove “.

Sulla vicenda Capodanno chiede l’intervento degli uffici competenti affinché si proceda, in tempi rapidi, agli opportuni quanto necessari lavori, finalizzati a uniformare la pavimentazione lungo via Morghen, da realizzarsi ripristinando quella originaria in cubetti di porfido, eliminando così la colata d’asfalto, ma anche per una più attenta vigilanza al fine di evitare, cosa che purtroppo già si è registrata ed è stata segnalata anche in passato, che anche in altre strade, da sottoporre a lavori manutentivi, si operi con le stesse modalità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments