NAPOLI – “Nonostante che la stagione primaverile sia oramai inoltrata e che i rami dei platani secolari, posti lungo le arterie e le piazze del Vomero, siano oramai in piena fioritura, l’operazione di potatura, più volte richiesta, non è mai neppure iniziata – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Un’operazione che si sarebbe già dovuta effettuare, anche approfittando dell’emergenza da Covid-19, che ha visto una scarsa presenza per strada di persone e autoveicoli. Pure a ragione dei problemi che affliggono, da anni, tali alberature stradali, a partire dall’infestazione determinata ciclicamente, con l’arrivo delle belle giornate, dalla Corythucha ciliata, insetto più conosciuto come “cimice del platano” “

“Peraltro i rami di numerosi platani, che, in molte strade, a partire da via Scarlatti e via Luca Giordano, sono privi da tempo della necessaria potatura, arrivano oramai fino ai piani alti degli edifici, raggiungendo finestre e balconi – continua Capodanno -. La qual cosa costituisce sicuramente un problema per i residenti che, chiusi in casa durante la quarantena, non possono neppure tenere aperti gli infissi, nonostante le belle giornate di sole. Senza considerare che alcune di queste essenze, anche in un recente passato, affette da malattie quali il cancro rosa e infestate dalla tingide, sono state purtroppo eliminate o sono cadute, senza peraltro essere sostituite, lasciando le fonti d’albero vuote “.

“Con l’arrivo dell’estate – sottolinea Capodanno -, come testimoniano le vicende sovente alla ribalta delle cronache, la situazione al Vomero, che andrebbe invece costantemente monitorata, effettuando con rituale cadenza i necessari interventi, laddove non si provvedesse per tempo, non potrà che peggiorare, riproponendosi presumibilmente gli stessi problemi che si sono già verificati, per le alberature stradali, negli anni precedenti. Chiediamo, dunque, ancora una volta, un intervento immediato e urgente mirato a scongiurare che tali eventi abbiano a ripetersi, sia attraverso gli opportuni interventi di manutenzione ordinaria sia con le necessarie cure dei platani malati o infestati dalla tingide. Inoltre chiediamo che vengano messe a dimora nuove essenze nelle fonti d’albero ancora vuote “.

Al riguardo Capodanno sollecita, ancora una volta, l’intervento degli uffici competenti dell’amministrazione comunale partenopea.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments