NAPOLI – Una celebrazione sotto tono condita da polemiche istituzionali quella del 2 giugno 2020 andata in scena a Piazza del Plebiscito.

Da un lato l’eco delle polemiche tra il sindaco de Magistris e il presidente della regione De Luca, dall’altro il rispetto delle regole anti Covid imposte dal presidente della repubblica.

Rispetto agli scorsi anni pochi cittadini presenti, l’assenza delle bande musicali e il solo alzabandiera a rendere omaggio alla Repubblica Italiana.

A leggere il discorso del presidente Mattarella il prefetto Marco Valentini.

Nessun festeggiamento per il Cardinale Sepe che di solito a margine delle celebrazioni per la festa della repubblica veniva omaggiato dalle istituzioni nel giorno del suo compleanno.

Una ricorrenza fuori dagli schemi che regala però un Italia unita e soprattutto solidale.

A margine della cerimonia in piazza Plebiscito il prefetto Marco Valentini ha insignito Vincenzo Cafarelli, patron del Gruppo Euronics Tufano – Cafarelli, già Cavaliere del Lavoro anno 2018, dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana.

Molto impegnato nel sociale, Cafarelli sostiene anche economicamente alcune associazioni presenti sul territorio anche nel campo sanitario con donazioni ad ospedali pediatrici.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments