NAPOLI – “La Galleria Umberto I, e l’area che la circonda, sono perennemente invase da rifiuti. In particolare di scarti dei clienti del McDonald’s che, con la zona arancione, acquistano i prodotti per l’asporto per poi lasciare le cartacce per terra dopo aver mangiato. Un problema che ormai va avanti da mesi: ogni settimana ci arrivano decine di segnalazioni de degrado in cui versa la Galleria, un luogo dal grande valore che dovrebbe essere invece tutelato e valorizzato. Assurdo pensare di lasciare degli scarti di cibo per strada, frutto di una cultura incivile e strafottente di una parte della città. Dato che evidentemente non c’è rispetto o autoregolazione, occorre trovare assolutamente un’intesa con i gestori del McDonald’s per evitare questo scempio. Installare più cestini e organizzare servizi di pulizia giornalieri ma anche sanzionare questi incivili. I maiali sono molto più puliti e civili di questi cavernicoli. E tra i rifiuti ci hanno segnalato anche una siringa. Siamo preoccupati perché questo, purtroppo, vuole dire che la zona diventa meta per tossici. Serve un monitoraggio più costante, soprattutto nelle ore serali e notturne”. È quanto dichiarato da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, dopo l’ennesima segnalazione di degrado in Galleria Umberto con il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments