NAPOLI (di Chiara Esposito) – Ben 540 kg di prodotti scaduti sono stati sequestrati e distrutti dal personale del Dipartimento di Prevenzione, unitamente ai Carabinieri del NAS, durante un’operazione di controllo e di prevenzione per la sicurezza alimentare avvenuta lo scorso sabato.

A comunicare il tutto è stata la stessa Asl Napoli 1 con un post su facebook.

Prodotti ittici, pasticceria, latticini, pane, carni e rosticceria, tutti avariati, sarebbero stati rinvenuti nei 21 esercizi ispezionati (otto Ristoranti, 10 Bar, un Alimentari, una Pescheria e una Cioccolateria) nelle zone di Chiaia, piazza dei Martiri, Via Filangieri, via Vittorio Colonna e Piazza Amedeo.

Sospesi anche due laboratori di cucina e una pizzeria e chiuso un deposito di un bar perché non dichiarato. L’esito dei controlli ha portato all’emissione di quattordici verbali per un totale di 203000 euro.

Preoccupante è soprattutto l’ingente quantità di cibo coinvolto, che, se non fosse stato per l’intervento delle autorità competenti, avrebbe messo a rischio la salute di molti cittadini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments