NAPOLI CENTRO –  Manca poco alla mezzanotte e alla centrale operativa del comando provinciale carabinieri di Napoli arriva una richiesta di supporto dalla locale Questura per una volante che si trova a via Santa Brigida 62.
Un uomo ha importunato una donna che, spaventata, è fuggita nel ristorante “Sano Sano” in quei momenti in chiusura.

All’interno del locale il gestore e la ragazza assistono inermi alla violenza di quell’uomo. Impugna tra mani una spranga e colpisce più volte la vetrina del ristorante, pretende di entrare.
Arriva la gazzella dell’Arma e siccome la strada del dialogo non ha dato i risultati sperati si decide di agire.

L’uomo – è un 25enne originario del Marocco senza fissa dimora già noto alle forze dell’ordine – cambia l’obiettivo della propria violenza e urla contro i militari tentando di colpirli con il bastone che non vuole assolutamente gettare.
I carabinieri a quel punto utilizzano la pistola Taser x2 in dotazione ma questo comunque non basta ad evitare una colluttazione che termina con l’arresto del 25enne che dovrà rispondere di violenza o minaccia a pubblico ufficiale e resistenza. Per i 2 carabinieri – trasferiti nel pronto soccorso dell’ospedale San Paolo – una prognosi di 10 giorni ciascuno per le lesioni mentre l’arrestato, visitato dal personale del 118, sta bene.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments