NAPOLI – “Non accenna a placarsi la battaglia di residenti e commercianti per chiedere la revoca del provvedimento con il quale è stata disposta la parziale pedonalizzazione di un tratto di piazza degli Artisti, all’imbocco di via Luca Giordano, in occasione dell’ultima fiera natalizia, con il contestuale ripristino del precedenti dispositivo di traffico ”  . A farsi portavoce della richiesta è , Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione Vomero, che in più occasioni ha segnalato le condizioni difficili quanto inaccettabili del traffico nella suddetta piazza e nelle strade adiacenti, ulteriormente peggiorate con l’arrivo delle belle giornate.

“Purtroppo – sottolinea Capodanno – sulla collina vomerese l’amministrazione comunale continua a procedere a tentoni in materia di viabilità, intasando però ancora di più il traffico, con provvedimenti parziali quanto inefficaci. L’ultimo di questi provvedimenti, che ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso già pieno, suscitando notevoli polemiche sfociate anche in manifestazioni in strada e petizioni, è quello che ha parzialmente pedonalizzato piazza degli Artisti, snodo fondamentale da quando è stata pedonalizzata via Luca Giordano, impedendo così alle autovetture di poter raggiungere, attraverso detta piazza, la parte alta del Vomero, percorrendo via San Gennaro ad Antignano e via Merliani, costringendo così tutto il notevole flusso di autovetture che arriva da piazza Medaglie d’Oro, attraverso via Tino di Camaino, a incanalarsi lungo via Recco e strade adiacenti, veri budelli, dove peraltro insiste un mercato all’aperto, perlopiù al9imentari, e dove i veicoli devono transitare in fila indiana “.

“Aggravata anche la viabilità su via Mario Fiore e piazza Fanzago – continua Capodanno -, dove, oltre ai flussi abituali di traffico, arrivano adesso anche i veicoli che devono raggiungere via Merliani e che prima defluivano attraverso piazza degli Artisti. Una situazione insostenibile, anche per le conseguenze sull’inquinamento acustico e atmosferico, e per la quale è stata chiesta, anche con una petizione e con un flash mob, la revoca della relativa ordinanza, con il ripristino della situazione quo ante, in attesa che venga varato un nuovo dispositivo di traffico per tutta l’area del Vomero, provvedimento da tempo richiesto, che vada a sostituire quello attuale, oramai da tempo superato e obsoleto, come testimoniato, tra l’altro, dai frequenti blocchi che si registrano quotidianamente nell’ambito del quartiere collinare “.

“Ad aggravare la situazione – puntualizza Capodanno -, in tempi recenti, è stata realizzata una sorta di rotatoria con manufatti di plastica, dal momento che, proprio a seguito della pedonalizzazione dell’area di piazza degli Artisti, non potendo gli autobus di linea più effettuare la rotatoria, una larga fascia d’utenti, tra i quali molte persone anziane, era stata privata della possibilità di utilizzare i mezzi pubblici, visto che al momento le fermate più vicine erano in piazza Medaglie d’Oro o in via Scarlatti, non essendo più servita via Tino di Camaino. Ma il rimedio si è rivelato peggiore del male, dal momento che le auto, a causa del notevole traffico procedono in controsenso e l’autobus della linea 147 non riesce a invertire il senso di marcia, restando sovente bloccato. L’ultimo grave episodio segnalato  si è verificato sabato scorso, quando un’autovettura lasciata in sosta nei pressi della rotonda ha bloccato il traffico. Il tutto aggravato dalla totale assenza di vigilanza urbana, che consente ai veicoli non solo di sostare ma anche di transitare a tutte le ore di giorno nell’area pedonalizzata, non essendo stati predisposti i dissuasori a scomparsa per consentire l’accesso solo ai veicoli autorizzati  “.

“A risentire – sottolinea Capodanno – sono anche le attività commerciali della zona che, da quando è stato varato il provvedimento, hanno subito un notevole decremento nelle vendite, a causa delle difficoltà di raggiungere l’area sia con le autovetture private che con i mezzi pubblici ma anche per la carenza di stalli di parcheggio, molti dei quali soppressi proprio a seguito dei recenti provvedimenti che hanno modificato la viabilità nella piazza in questione. Al riguardo si sta valutando anche l’opportunità d’intraprendere un’azione per il risarcimento dei danni subiti e subendi “.

Sulle questione sollevate Capodanno richiama  ancora una volta l’attenzione degli uffici comunali competenti e segnatamente degli assessori Cosenza e De Iesu, con deleghe al traffico e alla sicurezza urbana, chiedendo la revoca immediata del provvedimento con il quale si è parzialmente pedonalizzata piazza degli Artisti, con il ripristino del dispositivo preesistente. Al riguardo si chiede l’intervento anche della Magistratura per un’indagine conoscitiva sui problemi di sicurezza e d’inquinamento causati dallo stato attuale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments