cto_napoli-2

NAPOLI – Si tingono ancora una volta di rosso le strade di Napoli dove sono in continuo aumento gli episodi di criminalità e di violenza.

 

Una ragazza di 30 anni, originaria di Chiaiano, è stata accoltellata alle gambe per rapinarla del cellulare la scorsa sera a Materdei. La giovane si trovava in piazza Scipione Ammirato, dove si trova la fermata della metropolitana Linea 1, quando sarebbe stata aggredita da una banda di ragazzini, presumibilmente minorenni, che dopo averla accerchiata, la hanno minacciata e poi pugnalata alle gambe.   L’episodio sarebbe avvenuto attorno alle ore 22,00. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri della compagnia Napoli Stella ai quali era giunta la segnalazione di una tentata rapina. La vittima è stata soccorsa dal personale sanitario del 118, che dopo le prime cure mediche del caso, l’ha trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale Cto dei Colli Aminei. La ragazza non sarebbe ferita gravemente. I medici l’hanno dimessa con una prognosi di 9 giorni di guarigione.

 

“Le nostre strade non sono più sicure, soprattutto al calare della sera. Abbiamo visto troppi cittadini, turisti, lavoratori e studenti vittime della delinquenza, della violenza e della follia. Troppi balordi se ne vanno in giro armati rischiano di ammazzare le persone per un nonnulla e troppe volte la fanno franca o, se presi, se la cavano con poco. È tempo di rimediare, le strade vanno maggiormente presidiate ed occorre una riforma della giustizia, anche per ciò che concerne i minori. La gente ha paura a e va tutelata.” – le parole del deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments