NAPOLI – Dopo essere stata oggetto di un raid vandalico ad opera di ignoti, la Fontana del Nettuno di Napoli, situata a Piazza Municipio, proprio di fronte la sede del Comune a Palazzo San Giacomo, è stata affidata alle “cure“ delle associazioni “Base Condor “ e gli “Angeli del Bello” che tramite laser Blaster stanno eseguendo interventi per rimuovere le scritte oscene dal marmo imbrattato.

“Siamo soddisfatti che si sia intervenuti celermente per ridare decoro e dignità ad uno dei simboli della nostra città e per questo ci complimentiamo con le due associazioni che stanno offrendo i loro servigi. Resta però la questione del poco rispetto che si ha per i monumenti e per il patrimonio storico e quella relativa al mancato rispetto delle regole, dato che troppe persone approfittano delle strade deserte, complici l’emergenza covid e la zona arancione, per commettere crimini ed atti vandalici. Per questo è urgente attivare un piano di rieducazione ed una campagna di sensibilizzazione e prevedere un’intensificazione dei controlli in strada.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che aveva denunciato l’atto vandalico ai danni della fontana monumentale, assieme al conduttore radiofonico Gianni Simioli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments