bossoli-660x375

NAPOLI – Due persone sono state ferite a colpi di arma da fuoco in agguato in vico Lungo San Matteo, ai Quartieri spagnoli di Napoli. Il più grave dei feriti, Enrico De Maio di 56 anni, residente nel quartiere Arenella.

è in codice rosso con un proiettile nel torace ed il fegato spappolato L’ altro ferito, Vittorio Vaccaro. di 62 anni, abitante ai Quartieri spagnoli, con un precedente penale per truffa è stato colpito ad un braccio.

La Polizia, che conduce le indagini sull’ accaduto, esclude un collegamento tra il duplice ferimento e la “stesa” avvenuta circa 40’in via S. Maria a Cubito, nel quartiere Chiaiano, a grande distanza dai Quartieri spagnoli, dove quattro persone giunte su due scooter, che indossavano caschi integrali, hanno esploso numerosi colpi di pistola in aria.

Si starebbero concentrando su alcuni sospettati, quattro secondo indiscrezioni, le indagini della Squadra Mobile di Napoli sulla sparatoria avvenuta di ieri sera nei vicoli dei Quartieri spagnoli in cui sono rimasti feriti due operai incensurati, uno dei quali in modo grave.

Le due vittime, Enrico De Maio e Vittorio Vaccaro, secondo l’ipotesi che finora appare più accreditata, sarebbero stati colpiti per errore.

Appare verosimile, al momento, che il raid avesse come obiettivo un’altra persona riuscita a sfuggire all’agguato.

I due operai stavano rientrando a casa dopo una giornata di lavoro e sarebbero stati coinvolti.

Secondo quanto si è appreso le condizioni di De Maio, colpito all’addome, sono ancora gravi. Vaccaro, invece, avrebbe riportato una ferita al braccio. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments