Tre giovani – due dei quali minorenni, di 15 e 16 anni – sono stati feriti in una lite cominciata per futili motivi sul lungomare di Napoli. E’ accaduto ieri sera in Via Partenope, una delle aree della movida.

I tre, secondo quanto hanno riferito alla polizia ma accertamenti sono in corso, hanno avuto una discussione con un giovane in compagnia di una ragazza; il diverbio è degenerato e nel corso della lite i tre sono stati colpiti con un coltello.
Il 15enne è stato ferito allo sterno: accompagnato prima al presidio ospedaliero dell’Annunziata e poi nel Cardarelli è stato sottoposto a intervento chirurgico (non è in pericolo di vita). Il 16enne è stato colpito alla coscia destra, all’avambraccio destro, allo sterno e alla schiena; condotto al Pellegrini, è stato dimesso con una prognosi di 15 giorni.
Infine il maggiorenne, 18 anni, ha riportato ferite superficiali al gluteo superiore sinistro. Portato al Cto è stato giudicato guaribile in 10 giorni e dimesso. (ANSA).

“Sabato sera in via Caracciolo un manipolo di personaggi si è esibito in piedi sul tetto di una Hummer, ballando senza mascherina e bloccando la circolazione. Una situazione allucinante, di puro delirio. Vige la strafottenza più assoluta, il totale disprezzo per le regole e per l’inciviltà. È quello che preoccupa è che, come si nota dai filmati, sul lungomare sabato sera c’era un maxi assembramento, e nessuno indossava la mascherina. Ormai c’è una sensazione di ‘liberi tutti’ che rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti fino ad oggi. Ci vogliono controlli serrati, le aree più sensibili vanno presidiate e la presenza delle forze dell’ordine non deve ridursi a puro arredo urbano, ma deve essere un forte deterrente contro questo delirio illegale imperante. La città è fuori controllo, occorre un freno subito”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

VIDEO: https://fb.watch/5Pb0T1_g3D/

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments