CARDITO – Alcuni rapinatori hanno appiccato un incendio durante un tentato colpo che intendevano mettere a segno in un distributore di benzina di Cardito. Dalle prime ricostruzioni e da come ci hanno raccontato diversi cittadini, i due criminali hanno lanciato un liquido infiammabile all’interno del gabbiotto dove si trovava il dipendente di turno, che si era rifiutato di dargli il dentro. Solo per fortuna le alte fiamme levatesi non hanno coinvolto anche gli erogatori di carburante, o staremmo parlando di una tragedia immane.

Incendio Cardito

“Alcuni rapinatori hanno appiccato un incendio durante un tentato colpo che intendevano mettere a segno in un distributore di benzina di Cardito. Dalle prime ricostruzioni e da come ci hanno raccontato diversi cittadini, i due criminali hanno lanciato un liquido infiammabile all'interno del gabbiotto dove si trovava il dipendente di turno, che si era rifiutato di dargli il dentro. Solo per fortuna le alte fiamme levatesi non hanno coinvolto anche gli erogatori di carburante, o staremmo parlando di una tragedia immane. La mia piena solidarietà va al dipendente rimasto ustionato al braccio e alla sua famiglia. Non è tollerabile rischiare così la vita sul posto di lavoro per colpa di qualche balordo. Con il lockdown la criminalità sta diventando sempre più aggressiva e pericolosa, arrivare a lanciare del liquido infiammabile in una pompa di benzina è pura follia. Serve una controffensiva forte da parte dello Stato, e serve subito sopratutto in alcune aree della provincia di Napoli”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/818922498634613/ (Il giornale di Caivano)

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 13 giugno 2020

“La mia piena solidarietà va al dipendente rimasto ustionato al braccio e alla sua famiglia. Non è tollerabile rischiare così la vita sul posto di lavoro per colpa di qualche balordo. Con il lockdown la criminalità sta diventando sempre più aggressiva e pericolosa, arrivare a lanciare del liquido infiammabile in una pompa di benzina è pura follia. Serve una controffensiva forte da parte dello Stato, e serve subito sopratutto in alcune aree della provincia di Napoli”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments