NOLA – Lo scorso 11 dicembre lo storico complesso monumentale del’400 di Sant’Angelo in Palco di Nola è stato di nuovo violato e trafugato, i ladri hanno devastato alcuni altari del chiostro, staccandone marmi e stucchi, smontato una fontana del ’600 e divelto la pavimentazione di maioliche in chiesa. Sono molteplici gli attacchi subiti da questo luogo, complice anche lo stato di abbandono in cui versa da anni.

“Dopo aver inviato una nota alle autorità civili ed ecclesiastiche del nolano per chiedere chiarimenti sulla situazione ed i motivi per quali tale complesso sia ridotto in tale stato di abbandono, abbiamo elaborato una proposta per la Regione Campania per spingerla ad acquisire tale monumento come bene del patrimonio regionale e riqualificarlo. La tutela del nostro patrimonio artistico-culturale deve essere tra le nostre priorità.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments