carabinieri arresto

SOMMA VESUVIANA – I carabinieri della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio insieme a quelli di Volla, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dall’A.G. di Nola a carico di un 21enne del posto ritenuto gravemente indiziato dell’incendio di un’autovettura.

Era la tarda sera del 16 aprile scorso, quando i militari della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio sono intervenuti in una strada del paese per un’auto in fiamme. Dopo lo spegnimento dell’incendio, ritenuto dai vvff di natura dolosa, sono partite immediatamente le indagini dei Carabinieri. Secondo quanto accertato il 21enne aveva incendiato il veicolo per intimidire l’ex fidanzata: da tempo, nonostante la loro relazione fosse finita, aveva adottato comportamenti persecutori nei suoi riguardi.

L’Autorità Giudiziaria di Nola, concordando con le risultanze investigative dei Carabinieri ha emesso in breve tempo il provvedimento cautelare nei confronti del ragazzo, che dovrà adesso permanere nella sua residenza in attesa di essere giudicato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments