NAPOLI – “L’attività sportiva, ludica o ricreativa all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico non è compatibile con il contenuto dell’Ordinanza n.15 del 13 marzo 2020”.

E’ quanto si legge in un ‘chiarimento’ all’ordinanza regionale emessa ieri e che prevede norme restrittive per la gestione dell’emergenza Coronavirus.

Un’altra precisazione è relativa ai locali: “Non è consentito in locali pubblici e/o aperti al pubblico svolgere eventi quali riunioni per fini ricreativi e/o sportivi e feste”.

“La situazione impone di adottare misure idonee ad evitare il più possibile episodi ed occasioni di contagio”, si legge nel chiarimento n.6 pubblicato sul sito della Regione Campania. (ANSA)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments