NAPOLI – Ieri pattuglie dell’Esercito in concorso alle forze dell’Ordine, nelle provincie di Napoli e Caserta, hanno eseguito una serie di controlli straordinari, mirati a contrastare lo smaltimento illecito derivante dalle attività artigianali e commerciali.
I controlli hanno interessato i comuni di Bacoli e Pozzuoli (Na) e Castel Volturno (Ce) dove sono state ispezionate 8 attività imprenditoriali, identificate 20 persone di cui 5 denunciate e 1 sanzionate; controllati 3 autoveicoli, di cui 1 sequestrato; sequestrate circa 4000 mq di aree e oltre 400 mc di rifiuti speciali non pericolosi; verbalizzate oltre 4mila euro di sanzioni, derivanti da reati di gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti di lavorazione.

In particolare, nel comune di Castel Volturno, le operazioni hanno visto impiegati l’Esercito e le Forze dell’Ordine supportate dai team dell’ARPAC in controlli mirati alle aziende zootecniche con particolare attenzione alla gestione e smaltimento dei liquami derivanti dagli allevamenti bufalini.

In campo sono scesi 23 equipaggi per un totale di 58 unità interforze appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, alla Polizia Metropolitana di Napoli, al ROAN GdF di Napoli, ai Carabinieri Forestale, alla Guardia di Finanza, alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, alle Polizie Municipali di Bacoli, Marigliano e Castel Volturno, supportati dall’ARPAC di Caserta, Napoli e dell’Asl di Caserta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments