NAPOLI – A Napoli è caos imbarchi per l’Isola d’Ischia.

La denuncia arriva dall’emittente TLA attraverso il proprio direttore Massimo Sparnelli: “Da circa 5 giorni dal Molo Beverello 20-30 persone ogni mattina non riescono ad imbacarsi sull’aliscafo di una specifica compagnia, che utilizza imbarcazioni molto piccole, a causa delle limitazioni per le norme anti-covid. Si tratta di pendolari, tra cui anche diversi abbonati, che l’altra mattina hanno anche sporto denuncia ai carabinieri. Da quando la Campania è entrata in zona gialla agli insegnanti è richiesta la presenza a scuola e quindi ogni mattina c’è un grande flusso di pendolari verso le isole. Oltre a questa problematica che va risolta bisogna segnalare che il Molo Beverello è privo di presidio medico e di defibrillatori, anche qui bisognerebbe intervenire.”

“I pendolari che devono recarsi ogni giorno sue isole affrontano già delle giornate molte impegnative e stressanti, se poi imbarcarsi diventa un’odissea, la situazione diventa intollerabile. Abbiamo esposto il problema all’Assessore Regionale ai Trasporti per chiedere alla compagnia di navigazione un aliscafo suppletivo al mattino e al pomeriggio, nell’orario in cui i pendolari ritornano in città, o delle imbarcazioni a capienza maggiore. Sulla questione presidi medici al Beverello ce ne stiamo occupando ed abbiamo inviato una nota all’Asl.”- hanno dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e Mariarosaria Urraro, commissario di Europa Verde dell’isola d’Ischia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments