NAPOLI – È polemica per la vicenda dell’omicidio di Fortuna Bellisario. Dopo due anni di carcere, infatti, al suo assassino, il marito, Vincenzo Lopresto, sono stati concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute mentre l‘accusa è stata derubricata ad omicidio preterintenzionale con una condanna a soli 10 anni. La Procura di Napoli ricorrerà in appello contro questa decisione.

“Inammissibile, questa non è giustizia. Un omicidio, la vita di una donna non può valere due anni di galera. Ci aspettiamo che in sede d’appello la corte riveda la propria decisione e che l’assassino sia condannato in maniera giusta, in caso contrario sarebbe una vergognosissima ingiustizia nei confronti di Fortuna e di tutte e le donne vittime di femminicidio e di violenze.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments