NAPOLI – La delibera di giunta 315 dello scorso luglio, di cui si è discusso oggi in Commissione Ambiente presieduta dal consigliere Marco Gaudini, prevede la conversione di parte dell’area del laghetto del Parco Massimo Troisi in Viale Due Giugno a San Giovanni a Teduccio in “area destinata ad attività sportive”: il progetto sarebbe finanziato, per la cifra complessiva di un milione di euro, con i fondi del piano strategico della Città Metropolitana di Napoli 2019/2020.

Secondo il progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di riqualificazione, l’area “adibita a laghetto sarà riqualificata al fine di aumentarne la fruibilità con l’integrazione di attrezzature atte allo svolgimento di attività sportive in coerenza con gli obiettivi di naturalizzazione, recupero e trattamento delle acque meteoriche, incremento della biodiversità in ambito urbano e periurbano”.

“E’ un’occasione perduta – ha detto il consigliere Stefano Buono in Commissione Ambiente -: il parco Massimo Troisi, aperto nei primi anni Novanta, ha rappresentato il fulcro del progetto di recupero del quartiere e oggi assistiamo al suo degrado. Si potrebbe invece recuperare il laghetto artificiale, ampio 8mila metri quadri e svuotato da anni per la rottura del sistema di filtraggio delle acque, e, sullo stile del Parc Massena di Nizza e di tanti altri esempi italiani ed europei, potenziarlo con giochi d’acqua, rendendolo così un’attrazione turistica che rilancerebbe l’intera zona”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments