violenza-sessuale1-1

NAPOLI – Stanotte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Penninata San Gennaro dei Poveri per una lite familiare.

I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati da una donna ferita al volto che ha raccontato di essere vittima di comportamenti violenti del figlio il quale, già in altre occasioni, l’aveva minacciata e aggredita fisicamente per futili motivi.

Gli agenti, dopo essere entrati nell’abitazione, hanno trovato e bloccato l’uomo, un 34enne polacco con precedenti di polizia, e lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Ieri mattina, invece, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Scampia, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Cartesio per una lite familiare.

I poliziotti, all’esterno dell’abitazione, hanno trovato un uomo in stato di alterazione alcolica che ha dato in escandescenze minacciandoli e aggredendoli con calci e pugni fino a quando, non senza difficoltà, è stato bloccato; inoltre, hanno accertato che, poco prima, aveva minacciato ed aggredito fisicamente la compagna e la figlia.

Armando Della Bella, 46enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza, lesioni e minacce aggravate a Pubblico Ufficiale e maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments