NAPOLI – 338 violazioni riscontrate su 2187 persone finite nella rete dei controlli.

E’ il bilancio dell’attività delle forze dell’ordine, impegnate sul territorio della Campania nei giorni di Pasqua e pasquetta per il rispetto dei dettami del decreto Ioresto a casa. I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno controllato, sia su strada che presso i terminal portuali, complessivamente 2187 persone riscontrando 338 violazioni, anche penali.

In particolare, oltre all’arresto operato dalla compagnia di Casalnuovo il giorno di Pasqua a Mariglianella di un pluripregiudicato che ha tentato di fuggire su un’auto rubata, a Napoli, a Torre Annunziata, Casalnuovo, a Giugliano in Campania e a Pozzuoli le Fiamme Gialle hanno sequestrato 10 veicoli per violazioni al Codice della Strada.

I conducenti, infatti, sono stati tutti scoperti a circolare con mezzi già sottoposti a sequestro, senza patente o sprovvisti di copertura assicurativa; due di questi sono stati denunciati per reiterazione nella guida senza patente.

Sempre a Napoli, in via Argine, è stato segnalato all’Asl e denunciato per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità un 48enne di Torre del Greco, recidivo, Fermato per la seconda volta alla guida della propria auto senza un valido motivo, mentre a Forio, sull’isola d’Ischia, è stato sanzionato un 24enne mentre faceva jogging sulla spiaggia “Cava dell’isola”.

A Cardito è stato sorpreso un 49enne mentre vendeva presso il proprio domicilio, sul balcone di casa, calando un “paniere”, sigarette di contrabbando; a Cimitile sono stati denunciati 2 soggetti provenienti da Ariano Irpino (Avellino) che hanno, pertanto, violato la “zona rossa”.

Sono stati controllati anche 40 esercizi commerciali ed è scattata la chiusura provvisoria per un tabaccaio Napoli, in via Toledo, e per una salumeria di Torre del Greco, entrambe inottemperanti all’ordinanza della Regione Campania che prevedeva la chiusura per tutti a Pasqua e Pasquetta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments