terra-dei-fuochi

NAPOLI – Durante un vertice tra le Prefetture di Napoli e Caserta, durante la giornata del 7 luglio, sono state messe a punto delle linee strategiche per contrastare il fenomeno della Terra dei Fuochi.

Il nuovo piano prevede: maggiore scambio info-operativo, nonché maggiore frequenza dei controlli anche su specifici settori telematici e intensificazione degli action day mirati a specifiche aree geografiche.

Durante l’incontro si i è programmato di procedere anche a verifiche sulla merce trasportata dagli automezzi che transitano per quelle aree ove vi è stato un maggior numero di incendi di rifiuti.

Sono soprattutto le aree di Giugliano in Campania e di Caivano quelle maggiormente interessate dagli sversamenti illeciti di rifiuti per cui si è previsto di installare delle videocamere per il controllo del territorio, 50 a Giugliano in Campania e 60 a Caivano. Successivamente il piano strategico verrà esteso anche ad altri comuni.

“La situazione diviene ogni giorno più grave. Bisogna fare presto ed intervenire con tempestività e programmazione, che installino videocamere ovunque ed usino i droni, bisogna assolutamente mettere fine al fenomeno dei roghi tossici. La gente sta morendo e la terra viene avvelenata.”- ha dichiarato Il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments