piazzale cardarelli

NAPOLI – Degrado e senza fissa dimora nel piazzale Cardarelli. Una situazione al collasso che ciclicamente si ripropone nei giardinetti situati davanti il nosocomio collinare.

“Uno sconcio- affermano le associaizoni di cittadini- che è sotto gli occhi di tutti e che si ripete ogni fine estate. La comunità di clochard va aiutata ma i giardini devono essere restituiti alla fruizione pubblica”

“Ritengo assurdo che il piazzale antistante l’ospedale Cardarelli versi in uno stato di degrado tale da impedirne la fruizione pubblica a chiunque.

Ci sono dei punti in cui il cattivo odore e la sporcizia fanno venire il voltastomaco.

I rifiuti, il verde incolto i residui di bottiglie di vetro e di siringhe fanno da cornice ad una piccola comunità di clochard che versa nella disperazione più totale.

Senza aiuto da parte di nessuno mi chiedo come possano mai trovare una opportunità migliore per vivere, anzi, sopravvivere.

Il disinteresse che ormai attanaglia questa situazione è imbarazzante.

Bisogna aiutare queste persone a trovare un ricovero più sicuro, bonificare l’area e restituirla alla fruizione dei cittadini, di coloro che vengono a trovare i degenti e di coloro che devono attendere l’autobus o i taxi. Una condizione più vivibile renderebbe la vita più difficile anche ai parcheggiatori abusivi dell’area che, in questo caos, riescono facilmente a nascondersi”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments