NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in un appartamento in corso Marianella per una lite familiare.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato un uomo che colpiva con calci e pugni la porta d’ingresso di un’abitazione in cui si erano barricati i suoi familiari che minacciava di morte.

Gli agenti lo hanno bloccato e, una volta all’interno, i genitori hanno raccontato di essere stati minacciati dal figlio che, come già avvenuto in precedenti occasioni, aveva chiesto loro dei soldi e, di fronte al rifiuto, li aveva minacciati ed aggrediti.

G.S., 36enne napoletano, è stato arrestato per tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e minacce gravi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments