POMPEI – Non sopportava che il collega in pizzeria bestemmiasse e, pur se non si rivolgeva a lui, ha deciso di dargli una ”lezione”.

E così ha preso un coltello e l’ha centrato alla gola.

Ora la vittima è in prognosi riservata dopo essere stato operato d’urgenza mentre l’aggressore è finito in manette.

È accaduto ieri sera in una nota pizzeria di Pompei (Napoli) come riporta il quotidiano Metropolis.

Sul caso indagano gli agenti del locale commissariato di polizia che hanno ricostruito l’accaduto dopo essere intervenuti in via Sacra.

Quando sono giunti presso l’attività commerciale, gli agenti hanno trovato l’aggressore, di 22 anni, incensurato, barricato nei locali riservati agli spogliatoi e hanno dovuto faticare non poco per farlo uscire.

Intanto il giovane accoltellato, un pizzaiolo di 35 anni, era stato trasferito all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza. Ora è ricoverato in prognosi riservata.

L’aggressore invece è stato trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale. Gli agenti hanno anche recuperato il coltello ancora sporco di sangue usato per ferire il trentacinquenne. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments