NAPOLI – Nel corso dei servizi istituzionali di prevenzione e repressione di ogni forma di illegalità predisposti dal questo Compartimento di Polizia Ferroviaria, in data 28 giugno c.a., personale del Reparto Operativo di Napoli Centrale procedeva all’esecuzione di un mandato d’arresto europeo nei confronti di un cittadino lituano, classe 1987.

Nello specifico, durante il controllo del flusso di viaggiatori presso lo scalo ferroviario di Napoli Centrale, il fare sospetto e nervoso di un uomo attirava l’attenzione degli operanti che, prontamente, provvedevano a fermare il soggetto ai fini della sua identificazione.

L’irrequietezza mostrata dell’individuo all’atto del controllo induceva gli agenti ad approfondire gli accertamenti dai quali è emerso che a suo carico risultavano precedenti di polizia per detenzione di armi e violazione dell’obbligo di dimora, nonché un mandato d’arresto europeo del 2021 adottato delle autorità lituane per i reati di furto, rapina e detenzione di stupefacenti, per un cumulo di pena di anni sei.

Il soggetto, pertanto, veniva dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito, associato presso la locale casa Circondariale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments