LICENZA

BENEVENTO – Questa mattina il personale della Squadra Amministrativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme ha notificato al legale rappresentante di un locale pubblico denominato “Kest’è Cafe’ snc” ubicato in piazza Minieri a Telese Terme, un provvedimento ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

L’atto amministrativo, a firma del Questore di Benevento dott. Giuseppe Bellassai, dispone la sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande per la durata di quindici giorni, a decorrere da oggi, ed è il risultato di un’intensa attività di verifica e di accertamenti effettuati dalla Polizia di Stato.

Il provvedimento si è reso necessario a seguito di quanto accaduto lo scorso 16 settembre quando, intorno alle ore 03.00, la Volante del Commissariato è intervenuta a seguito di una richiesta d’intervento da parte di un uomo che si trovava presso il pronto soccorso della Clinica Gepos di Telese Terme per il ferimento al collo con un’arma da taglio a motivo di una lite avvenuta nei pressi di un noto locale ubicato nel centro cittadino.

Immediatamente gli agenti, recatisi sul luogo dell’aggressione, hanno avviato le necessarie attività investigative.

Nel frattempo sono stati sentiti alcuni testimoni e svolti mirati accertamenti di polizia giudiziaria gli uomini del Commissariato che hanno consentito di rintracciare l’autore gesto e di recuperare gli indumenti ancora intrisi di tracce ematiche sottoposti poi a sequestro.

Per questo motivo l’autore dell’aggressione è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per lesioni aggravate e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Tuttavia, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme, coordinati dal Vice Questore Flavio Tranquillo, hanno deciso di condurre ulteriori accertamenti su quanto accaduto rilevando al contempo la sussistenza di violazioni amministrative che hanno portato alla proposta di chiusura avallata dal Questore di Benevento.

Inoltre, sempre questa mattina, il gestore del locale è stato sanzionato con un verbale di € 1666,67 per la violazione della Legge n. 94 del 15 luglio 2009 e del Decreto Ministeriale del 6 ottobre 2009 per la presenza di un addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo (cd. buttafuori) non iscritto nell’apposito elenco prefettizio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments