NAPOLI – Nuova attività di controllo della Polizia Municipale di Napoli in via Pietro Colletta, finalizzata al contrasto delle occupazioni di suolo pubblico abusive effettuate con pedane, ombrelloni e sedie.
Gli Agenti dell’Unità Operativa San Lorenzo e dell’Unità Operativa Vomero hanno accertato che i titolari di tre diverse attività di bar e ristorazione avevano occupato la sede stradale con il posizionamento di pedane con barriere in acciaio tipo ringhiere su tre lati dove venivano posizionati tavoli, sedie ed ombrelloni al servizio dei clienti delle attività.
I titolari delle attività che erano già stati in precedenza sanzionati amministrativamente per l’illecita occupazione e diffidati a rimuovere l’abuso, in costanza della violazione, sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per la indebita invasione di suolo pubblico e la strada è stata immediatamente liberata dagli arredi e dalle pedane.

Sono state inoltre elevati n. 11 verbali amministrativi per occupazione di abusiva suolo, n. 2 per installazione delle tende da sole senza autorizzazione e n. 1 per l’ installazione di una tabella pubblicitaria abusiva.

In Via Pietro Colletta gli Agenti hanno proceduto anche alla verbalizzazione di n. 18 veicoli per sosta indiscriminata e provveduto al prelievo di n. 15 veicoli con carri gru che creavano grave intralcio alla circolazione.

Soddisfazione è stata manifestata dall’Assessore alla Legalità del Comune di Napoli Antonio De Iesu che ha espresso il proprio compiacimento nei confronti del Comando e degli Ufficiali e degli Agenti della Polizia Locale impegnati sul campo, dichiarando : “Gli indirizzi che ho impartito permetteranno di proseguire anche nelle prossime settimane, con l’estesa azione di controllo in altri luoghi strategici cittadini al fine di garantire il ripristino della sicurezza e della legalità sul territorio.”

La costante attività di controllo del territorio messa in campo dalla Municipale negli ultimi mesi sta conseguendo risultati concreti e si sta rivolgendo nei luoghi maggiormente attrattivi e simbolici della Città. Dopo i sequestri e le rimozioni avvenute in via Mezzocannone, al Borgo Marinari, in Piazza S. Maria la Fede, l’intervento in pieno Centro, nella arteria che confluisce sul C.so Umberto, ha consentito di recuperare spazi pubblici che erano stati illecitamente sottratti alla cittadinanza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments