CorsoMalta

NAPOLI – “I cittadini hanno il diritto di sapere se, attraversando un ponte, sono al sicuro perché, dopo quello che è successo a Genova, è da irresponsabili sottovalutare le segnalazioni che arrivano ogni giorno”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, per fugare i dubbi e le paure dei cittadini, spaventati dopo il crollo di Genova e preoccupati per le condizioni di alcuni ponti e viadotti campani, nei giorni scorsi, ha inviato una lettera ai responsabili delle società e degli enti che gestiscono ponti e viadotti sul territorio campano.

“I controlli in corso hanno portato ai primi risultati, con la chiusura parziale del ponte di via Nuova San Rocco, per una voragine alla base, mentre il ponte di corso Malta, che tanta preoccupazione ha creato con una foto diventata virale sui social, sarebbe in buone condizioni, stando ai primi risultati dei controlli fatti dal Comune di Napoli.

Il Ponte nuovo di Capua, invece, è risultato addirittura inagibile e quindi è stato chiuso” ha aggiunto Borrelli ricordando che “sul ponte nuovo di Capua proprio i Verdi, anche con la neo portavoce regionale, Rita Martone, avevano acceso i riflettori accogliendo le tante segnalazioni arrivate da chi, ogni giorno, percorreva quel ponte con la preoccupazione di quei segni di instabilità che apparivano evidenti”.

“Ora si acceleri con l’iter per la messa in sicurezza perché quel ponte è comunque importante per la viabilità in quell’area” hanno aggiunto Borrelli e Martone per i quali “sarebbe opportuno anche verificare se è possibile riaprirlo, mettendolo in sicurezza, in attesa dell’avvio dei lavori di consolidamento previsti e già finanziati dalla Regione”.

“Ho letto l’articolo riferito alla chiusura del ponte sopraelevato alla Stazione Cumana che collega via Diocleziano con Viale Kennedy e quindi l’Edenlandia.

In riferimento allo stesso volevo comunicare che lunedì mattina, la ditta individuata dal Comune, insieme al Responsabile del Sat della Municipalità Ing. Alfonso Ghezzi, effettuerà un sopralluogo in loco ed immediatamente partiranno i lavori di messa in sicurezza della “pavimentazione” del ponte stesso. Nessun problema di natura strutturale al ponte è stato riscontrato ma soltanto l’esigenza di mettere in sicurezza i pedoni che percorrono quel ponte e quindi rifare la pavimentazione e magari con l’occasione di riqualificarne l’aspetto.

Vigileremo sui lavori per garantire l’urgenza e la messa in sicurezza. Sono fiducioso che entro una decina di giorni si possa nuovamente attraversarlo, restituendolo alla cittadinanza”.

Nino Simeone – Presidente della Commissione Trasporti, Mobilità e lavori pubblici del Comune di Napoli

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments