NAPOLI – “Una calda domenica estiva ha causato un vero e proprio assalto da parte di migliaia di bagnanti alle spiagge e i lidi di Posillipo. Scene incredibili di inciviltà e sopraffazione dei diritti altrui, in alcuni casi veri e propri comportamenti illeciti. A Donn’Anna e al Parco Carelli in assenza dei vigili macchine parcheggiate sui marciapiedi e scooter in ogni dove. Stessa situazione a Marechiaro dove la sosta selvaggia è arrivata addirittura all’interno della ZTL in un viale privato. Anche qui i residenti restano prigionieri dei balordi di turno che rendono impossibile finanche l’accesso pedonale alle case. Situazione complessa anche nella discesa di ‘Giuseppone a mare’ dove cumuli di rifiuti restano abbandonati in strada. All’interno dei sacchetti anche rifiuti umidi che rendono l’aria irrespirabile. Non è questo il modo di ripartire dopo il lockdown. Dobbiamo imparare a vivere le nostre bellezze in modo sostenibile e civile. Dalle immagini che ci hanno inviato dobbiamo proprio dire che siamo molto lontani dal traguardo”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride della I Municipalità, Gianni Caselli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments