Predominio sul territorio e spaccio di droga alla base dell’omicidio di Ponticelli (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Ci sarebbe la guerra per il predominio sul territorio di Napoli Est e sul commercio illegale degli stupefacenti alla base dell’omicidio avvenuto a Ponticelli sabato notte di Giulio Fiorentino, di 30 anni, nato a Torre del Greco e al ferimento di Vincenzo Di Costanzo, di 24 anni di Napoli.

    Gli inquirenti stanno indagando su una guerra che si trascina da quasi due decenni per il controllo dei resti dell’impero di sangue e soldi che fu dei Sarno di Ponticelli.

    L’agguato, ipotizzano gli uomini della Mobile potrebbe legarsi a doppio filo ad un altro agguato avvenuto nella zona 24h prima in cui fu Giuseppe Righetto, detto ‘o blob, uomo imparentato dei Casella del rione Conocal, in lotta per il controllo delle piazze di spaccio della droga con i De Martino e i loro alleati De Micco del rione Incis.

    Un agguato mascherato da tentata rapina, Righetto fu colpito a una mano mentre a suo dire tentava di difendersi da due persone che avrebbero provato a rapinarlo.

    Destino diverso per Fiorentino ucciso con diversi colpi di pistola al torace.

    Per lui inutile la corsa a Villa Betania. Più fortunato Vincenzo di Costanzo ferito alle gambe e all’inguine da diversi colpi di pistola.

    In queste ore l’unico testimone non appena sarà possibile sarà ascoltato dagli investigatori, che dalla sua versione potrebbero ricavare elementi utili visto che in zona non sono presenti telecamere della videosorveglianza del comune di Napoli.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments