NAPOLI – “Sono diversi i cittadini che negli ultimi giorni ci stanno inviando numerose segnalazioni con foto e video che mostrano porzioni del nostro mare particolarmente inquinato, almeno alla vista, tra Napoli e la sua provincia. Stamattina, alle 10,30, il Castel dell’Ovo era letteralmente circondato da vistose macchie di schiuma bianca, con alcune chiazze marroni al suo interno. Un liquido particolarmente sospetto che ha subito allertato diversi concittadini. La stesso fenomeno si è verificato sulle coste di Ercolano, nei pressi del lido La Favorita. Qui, a dir la verità, sono diversi giorni che i cittadini segnalano le identiche macchie bianche e spumose, dicono di aver anche interpellato direttamente l’Amministrazione comunale ma da allora nulla è cambiato. Due settimane fa le stesse foto ci sono arrivate da Lago Patria, anche lì i cittadini hanno notato la stessa schiuma bianca. Tutti questi episodi fanno riflettere, pertanto chiediamo un intervento tempestivo dell’Arpac al fine di effettuare i rilievi necessari per comprendere la natura di questo materiale e poter arginare il ripetersi di tali episodi. La stagione turistica sta ripartendo e un susseguirsi di eventi simili sarebbe deleterio per tutto il comparto, porterebbe i visitatori lontani dalle nostre coste con un pessimo ricordo del nostro mare”.Così commenta il Consigliere Regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments