NAPOLI – “L’usanza di bivaccare in luoghi pubblici senza alcun ritegno e lasciare il degrado più assoluto sta prendendo sempre più piede in città. Nella serata di venerdì, mi sono accorto di un gruppo di giovani che, per trascorrere la serata in compagnia, avevano inzozzato vergognosamente le scale del Museo Nazionale. Bottiglie di plastica e di vetro, lattine e cartacce, avevano gettato per terra di tutto, come se si trovassero in una discarica abusiva. E ciò che è davvero assurdo è che, solo nel lasso di tempo in cui sono stato presente io in zona, sono transitate ben tre volanti delle forze dell’ordine, e nessuna ha pensato bene di fermarsi per richiamare i ragazzi, assurdo”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

“E pure è bastato richiamarli, fargli capire il degrado che avevano generato in un dei luoghi più belli della città per fargli prendere coscienza della situazione e spingerli a ripulire. A volte basta poco – ha aggiunto Borrelli -, serve intervenire e non girarsi dall’altro lato. Il fatto che, ormai, hanno più timore di una mia diretta sui social che di una pattuglia delle forze dell’ordine la dice lunga. Non abbiamo bisogno di volanti che girino per la città, ma di pattuglie che sorveglino l’area è intervengano seriamente quando si trovano davanti ad atti incivili che deturpano il bene comune”.

Riducono l'ingresso del Museo Nazionale in una pattumiera. Poi succede qualcosa….

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 18 settembre 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments