PROCIDA – Un ragazza di 15 anni è stata investita da un’ imbarcazione da diposto mentre era in mare,al largo di Procida, in località Corricella.

La ragazza è stata soccorsa dal reparto operativo del comando di Procida, già in mare per i normali controlli sulla sicurezza.

La 15 enne è al momento vigile e cosciente, ed è stata affidata alle cure dei medici.

Gli atgenti ella Guardia costiera di Procida, guidati dal capitano Calogero Caparezza, hanno individuato i diportisti a bordo dell’ imbarcazione che ha investito la ragaaza di diporto che sono stati condotti al Comando per accertamenti.

Il conducente sarà sottoposto al test alcolemico ed a quello per l’eventuale assunzione di stupefacenti.

“Barche a pochissimi metri dalla spiaggia di Villa Lauro, Posillipo. E’ questa la denuncia partita dagli avventori della zona che ogni giorno sono costretti a farsi il bagno accanto alle barchette. Una situazione pericolosissima per la sicurezza dei bagnanti e per l’ambiente, dato che questi mezzi inquinano e qualcuno, addirittura, ci dicono si mette a riva a lavarle. Da come denunciato dai presenti sul posto, la Guardia Costiera si limiterebbe a passare e suonare la sirena, senza multare i contravventori. Addirittura ci hanno segnalato che sarebbero arrivate, a quanto ci dicono i cittadini, anche moto d’acqua della polizia, senza però elevare alcuna multa. Una situazione inaccettabile che rischia di distruggere il patrimonio naturale della zona e diventare un cattivo esempio anche per altre aree della città. Le barche devono stare ben distanti dalla spiaggia. Le forze dell’ordine procedano a controlli più serrati e facciano multe a tappeto. Chi sbaglia deve pagare”. Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi-Europa Verde e Gianni Caselli, consigliere della I Municipalità del Sole che Ride.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments