CASANDRINO – E’ entrato in una pizzeria di Via Paolo Borsellino a Casandrino, arma in pugno, e ha portato via i contanti che erano in cassa. Uno dei proprietari ha provato a fermarlo e si è beccato un colpo di pistola di striscio alla mano.

Il rapinatore è fuggito e per coprirsi la ritirata ha esploso altri colpi contro il proprietario che lo ha inseguito.

I proiettili hanno danneggiato un’auto in sosta e un contatore del gas di un’abitazione.

Un altro colpo è stato esploso e ha ferito di striscio anche un altro dipendente della pizzeria che si era messo sulle sue tracce.

Vincenzo Marrazzo, 56enne del posto e già noto alle ffoo, ha terminato la sua rocambolesca fuga quando un carabiniere libero dal servizio, allertando prima il 112, lo ha bloccato.

E’ così finito in manette, arrestato dai carabinieri della sezione radiomobile di Giugliano, intervenuti pochi istanti dopo.

Sequestrata la pistola, una semiautomatica cal. 9x21mm con matricola abrasa e 4 colpi ancora nel serbatoio.

Recuperata la somma sottratta all’attività commerciale, circa 330 euro.

Marrazzo dovrà rispondere di rapina aggravata e tentato omicidio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments