NAPOLI – Ieri sera gli agenti del Commissariato Ponticelli, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Napolitano hanno notato, proveniente dall’opposto senso di marcia, uno scooter con a bordo un giovane che stava spingendo un secondo motociclo con un’altra persona a bordo.
I poliziotti, insospettiti, hanno raggiunto i due che, alla vista della volante, hanno abbandonato lo scooter che stavano trasportando e si sono dati alla fuga a bordo dell’altro mezzo in direzione di via Fausto Coppi.
Ne è nato un inseguimento durante il quale il conducente ha effettuato manovre pericolose per la circolazione stradale fino a quando, giunti in via Cupa Vicinale Pepe, i due hanno abbandonato il veicolo per proseguire la fuga a piedi all’interno di uno stabile; in quei frangenti il conducente, grazie al supporto di una pattuglia del Commissariato San Giovanni-Barra, è stato raggiunto e, non senza difficoltà, bloccato, mentre il passeggero è riuscito a far perdere le proprie tracce.
Inoltre, gli operatori hanno accertato che lo scooter su cui i due viaggiavano era stato rapinato lunedì in via Gramsci, mentre il motociclo abbandonato era stato sottratto poco prima a un motociclista a Giugliano.
A.M., 22enne napoletano già sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro la persona e il patrimonio, è stato arrestato per rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale ed evasione.
Infine, sempre in via Cupa Vicinale Pepe, gli operatori hanno controllato un terzo scooter abbandonato in strada, anche questo risultato rapinato, e, nel vano sotto sella, hanno rinvenuto una pistola a salve Bruni.
I tre motocicli sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments