NAPOLI – E’ stato pestato a colpi di casco, pugni e calci. Ennesima aggressione a un rider di un’importante compagnia di delivey a Fuorigrotta davanti il Mc Donald’s di via Lepanto.

Non è ancora chiaro il motivo che ha portato all’aggressione.

Nelle immagini riprese da un cellulare si vede un fattorino accerchiato da più di 5 persone che con violenza inaudita lo pestano a sangue.

https://www.facebook.com/campiflegreitv/videos/538187113907681

Stando alle prime notizie la vittima sarebbe un 26enne. L’aggressione poco prima delle 23 a poche centinaia di metri dal Commissariato San Paolo.

Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Bagnoli.

Per il rider ferite ritenute guaribili in 21 giorni.

Nel pomeriggio di domenica un gruppo di cittadini e di attivisti di Europa Verde si sono radunati all’esterno del Mc Donald’s di Fuorigrotta, dove sabato notte un rider è stato pestato selvaggiamente da alcuni ragazzini.

Presente anche il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che per primo questa mattina ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine e l’attivista Rosario Pugliese originario proprio del quartiere

“C’è un problema violenza che non va sottovalutato, soprattutto negli adolescenti.

Non ci sono più freni, oggi picchiare una persona per strada non sembra più essere un atto deplorevole, ma una pratica di tutti i giorni. Basta con l’esaltazione della violenza e della criminalità.

Solidarietà alla vittima del pestaggio di questa notte, ci auguriamo che vengano presi tutti i responsabili e condannati duramente.

Aggredire una persona che sta facendo il proprio lavoro, per futili motivi, deve essere un reato con pene severissime”, hanno detto Borrelli e Pugliese a margine della manifestazione.

Hanno partecipato alla manifestazione anche amici della vittima e alcuni testimoni di quanto accaduto, e tutti hanno confermato che il pestaggio selvaggio è avvenuto per futili motivi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments