NAPOLI – Schiere di palazzine popolari su 3 piani, Via Tertulliano, cuore del rione Traiano. Il civico è il quaranta, anche se il marmetto che dovrebbe indicarlo non è più al suo posto.
I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli non mollano la presa sul quartiere e denunciano 3 persone in poco meno di un’ora.
Due di questi sono un uomo e una donna di 50 e 40 anni. Sono stati sorpresi all’interno di un locale sequestrato perché utilizzato in passato come piazza di spaccio. Erano stati posti i sigilli ma non sono bastati a fermare la coppia. Non è chiaro quali fossero le loro intenzioni, occupare per viverci o per ristabilire una nuova punto vendita per lo stupefacente.
Ciò che è certo è che entrambi sono stati denunciati e la struttura posta nuovamente sotto sequestro.
A passeggio lungo lo stesso marciapiede un 20enne il cui volto era già noto ai militari. Quando lo hanno fermato hanno scoperto che fosse positivo al covid e avesse violato l’isolamento. Anche per lui una denuncia penale.
Nel bilancio del servizio sono finiti anche 3 impianti di videosorveglianza, rimossi e sequestrati perché abusivi e installati per monitorare i movimenti delle forze dell’ordine.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments