NAPOLI – Nel pomeriggio di ieri si è svolta in modalità a distanza, presso la Prefettura di Napoli, nell’ambito della Conferenza provinciale permanente, la prima riunione del Tavolo di coordinamento istituito per la ripresa delle attività didattiche in presenza, in attuazione di quanto disposto dall’art. 1, comma 9, lettera s) del D.P.C.M. del 3 dicembre scorso, tenuto conto dell’impatto sui mezzi di trasporto, soggetti, com’è noto, a limitazioni dovute alla prevenzione dell’epidemia da Covid-19.

Al predetto incontro, presieduto dal Prefetto di Napoli Marco Valentini, hanno partecipato i rappresentanti delle amministrazioni centrali, della Regione Campania e delle amministrazioni locali, nonché il Direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale, i rappresentanti delle Università degli Studi Federico II e Parthenope, il Direttore Generale dell’Agenzia Campana Mobilità Infrastrutture e Reti (A.C.A.M.I.R.) e i rappresentanti di A.N.M. S.p.a., E.A.V. S.r.l e C.T.P. S.r.l.

I lavori del tavolo sono finalizzati a definire una strategia, che confluirà in un documento operativo, per conciliare le esigenze connesse alla ripresa delle attività scolastiche in presenza, prevista, per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, il 7 gennaio 2021, con quelle della mobilità, allo scopo di garantire il rispetto delle misure di contenimento del contagio.

Il successivo incontro è calendarizzato per la prossima settimana.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments