Rissa in un supermercato per la distanza non rispettata: denunciate 2 persone (VIDEO)

    0

    CASORIA – I carabinieri della stazione di Arpino di Casoria hanno denunciato 2 delle 4 persone coinvolte in una rissa all’interno di un supermercato di Via Nazionale delle Puglie a Casoria.

    Si tratta di un 21enne di Casalnuovo di Napoli e di un 28enne di Casoria, entrambi già noti alle ffoo.

    I due denunciati – hanno riscostruito i militari – sono stati aggrediti perché non rispettavano la distanza di un metro e non indossavano la mascherina di protezione nella fila che anticipava il pagamento alle casse

    Il 21enne è stato trovato in possesso di un coltellino e risponderà anche di porto abusivo di arma da taglio. L’altro sarà denunciato anche per possesso ingiustificato di chiavi alterate grimaldelli poiché portava con sé due cacciaviti, un paio di forbici e alcune chiavi modificate, e per vilipendio alle forze armate.

    Durante il controllo ha offeso e insultato gli operanti e l’intera Arma dei Carabinieri.

    Continuano le indagini per risalire agli altri 2 soggetti coinvolti.

    Il titolare del supermercato Antonio Rea ha raccontato l’accaduto in diretta telefonica alla trasmissione “La Radiazza” condotta da Gianni Simioli e con il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli: ”Il fatto è accaduto verso l’orario di chiusura, dentro al supermercato c’erano solo pochi clienti. Un gruppo di ragazzi, un po’ su di giri, come è stato accertato anche dalle forze dell’ordine, è entrato nel supermercato ed uno di loro ha tolto la mascherina. Alla cassa un cliente si è rivolto a quel ragazzo senza mascherina in maniera sin troppo violenta ed agitata, voleva che rimettesse la mascherina, e a quel punto è scoppiata la rissa. È un momento brutto per tutti, si respira ansia ed agitazione e proprio per questo occorrerebbe essere più sensibili e calmi quando ci si rivolge agli altri, altrimenti si peggiora la situazione e possono nascere episodi di violenza del tutto inutili, come quello accaduto nel mio supermercato.

    “In questi giorni parliamo tanto di solidarietà e di vicinanza e poi accadono episodi come questi che sono incommentabili. La violenza è da condannare sempre, ma in questo momento lo è ancora di più, dato che queste azioni mettono in pericolo tutti e quindi i protagonisti di questa disdicevole vicenda dovranno essere punti in modo severo. Dobbiamo fare in modo che cittadini siano al sicuro e quindi servono maggiori controlli e pene severe per i trasgressori e gli incivili.”- hanno dichiarato il Consigliere Borrelli e Simioli.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments