NAPOLI – “Abbiamo voluto fortemente un incontro con il consigliere Francesco Emilio Borrelli per manifestargli di persona la nostra solidarietà per il brutale atto intimidatorio ricevuto e per sottoporre le due proposte che intendiamo mettere in campo a tutela della nostra sicurezza personale e di quella di un’area di grande pregio della città. Vista la difficile situazione economica in cui versa il comune siamo disposti a installare a nostre spese un impianto di videosorveglianza su via Ferdinando Russo, a patto che quest’opera venga autorizzata dall’amministrazione e messa in rete con le forze dell’ordine. Al tempo stesso siamo disposti a provvedere, sempre a nostre spese, a un servizio di navette per il trasporto delle persone dall’incrocio con via Posillipo fino alla spiaggia in modo da decongestionare il traffico di automobili e scooter e rendere l’intera area più sicura per tutti, residenti, operatori e visitatori”. Lo ha dichiarato il presidente del comitato Riva Fiorita, Gennaro Esposito, al termine dell’incontro tra la rappresentanza di residenti e commercianti con il consigliere Borrelli a una settimana dal rogo dello scooter.

“Prima di tutto voglio ringraziare i promotori e i partecipanti a questa iniziativa per avermi testimoniato la loro vicinanza – ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – e soprattutto il mio abbraccio va alla signora Luisa del ristorante ‘Giuseppone a mare’ perché ho saputo solo ora che nel giorno dell’incendio al mio scooter, per correre a prestare soccorso con l’estintore è caduta rompendosi una gamba. Sono molto dispiaciuto per questo e le auguro di rimettersi al più presto. Ritengo di assoluto buon senso le proposte del comitato e ci adopereremo come Verdi affinchè siano portate avanti insieme alla battaglia per il ripristino della legalità e della sicurezza in quest’area”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments