KarolGrande

NAPOLI – “Chiediamo alla polizia municipale un’attenzione particolare nel controllare la regolarità dei pass che vengono rilasciati ai disabili per evitare abusi che vanno a danneggiare proprio le persone che ne hanno diritto e bisogno”.

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione politiche sociali, e il consigliere comunale Marco Gaudini, raccogliendo e rilanciando la denuncia social di Karol Grande, una malata di cancro a cui hanno rubato il talloncino che viene rilasciato a chi ha difficoltà di movimento, che ha raccontato così quanto le è successo:

“Martedì sera ho parcheggiato l’auto in via Risorgimento a Bacoli, al posto adibito agli invalidi, avendone diritto, con relativo tagliandino che io chiamo Pass.

A causa di un incidente, un camion della spazzatura si è fermato dimenticandosi di mettere il freno a mano, la mia auto è in queste condizioni, pertanto, in attesa di aggiustarla, ho dovuto ‘medicarla’ cosi. Stamattina prendo l’auto per andare al Policlinico e il mio Pass non c’era più. Osservando bene il finestrino, la ‘medicazione’ era spostata. Hanno rubato il mio Pass.

Chiunque tu sia stato sappi che userò tutti i mezzi per trovarti.

Appena ti troverò ti porterò con me a fare la chemioterapia una volta a settimana, fare la scrambler per cercare di recuperare l’uso della gamba destra e fare la pet tac sotto a un tubo per 2 ore.

Ti farò sentire ogni minimo dolore che sento ogni benedetto giorno.

E soprattutto ti farò capire, sulla tua pelle, cosa vuol dire essere stanchi di lottare e cosa vuol dire aver paura di morire. Quando sarò sicura che avrai fatto tutto questo, potrai tenerti il mio Pass ed utilizzarlo”.

“Quello che ha scritto la signora è pienamente condivisibile e, anche se non è possibile, davvero bisognerebbe far vivere, almeno per un giorno, le difficoltà e i dolori di chi ha una malattia o un handicap a quegli incivili delinquenti che tolgono, in qualsiasi modo, diritti ai disabili” hanno aggiunto Borrelli e Gaudini ricordando che “purtroppo il Mondo è pieno zeppo di solidarietà finta verso quei disabili di cui non si ha alcun rispetto nella vita di tutti i giorni, rendendogli la vita impossibile”.

“A Napoli, ma anche nei comuni della provincia, c’è un giro di certificati falsi o rubati o comunque utilizzati da chi non ne ha diritto che rendono, in alcuni casi, insufficienti gli spazi per i disabili che già sono occupati da parcheggiatori abusivi e incivili” hanno concluso i Verdi ribadendo “la richiesta di un controllo straordinario che stronchi questa vergognosa abitudine”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments