NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Argine per la segnalazione di furto in un supermercato.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno constatato che gli addetti alla vigilanza dell’esercizio commerciale avevano fermato, oltre la barriera dell’uscita senza acquisti, due uomini che, poco prima, avevano asportato, occultandole nei loro giubbotti, 14 bottiglie di liquori strappando i sigilli di garanzia e gettando via l’etichetta antitaccheggio; inoltre, gli operatori hanno trovato uno dei due in possesso di una forbicina di metallo che era stata utilizzata per rompere l’etichetta antitaccheggio.

Otar Gaganashvili e Z.P., georgiani di 29 e 19 anni irregolari sul territorio nazionale, il primo anche con precedenti di polizia, sono stati arrestati per furto aggravato.
Nello stesso pomeriggio, inoltre, sempre su segnalazione della Centrale Operativa i poliziotti sono intervenuti presso la galleria commerciale sotterranea di piazza Garibaldi per un furto in un negozio di abbigliamento.

Gli agenti, con il supporto degli addetti alla vigilanza, hanno accertato che due donne avevano asportato, occultandoli in una borsa e in un passeggino, diversi capi d’abbigliamento del valore complessivo di 372 euro ai quali erano state asportate le placche antitaccheggio.

Roxana Baeram e Sorina Adel Ali, romene di 19 anni con precedenti di polizia, sono state arrestate per tentato furto aggravato e la merce restituita al responsabile dell’esercizio commerciale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments